Il mercato degli immobili in Italia nel 2019

Il mercato degli immobili in Italia nel 2019

Il report analizza i dati relativi al 2016 e evidenzia che quasi il 60% dei 57 milioni di immobili di proprietà di persone fisiche in Italia è utilizzato come abitazione principale o pertinenza: il 34,2% degli immobili, pari a 19,5 milioni di unità, sono abitazioni principali e il 23,3% sono pertinenze (cantine, soffitte, box o posti auto), circa 13,3 milioni di unità.
Ipotizzando che a ogni abitazione principale corrisponda un nucleo familiare, dal report risulta che il 75,2% delle famiglie risiede in abitazioni di proprietà. Gli immobili dati in locazione sono circa 6 milioni (10%), mentre 6,2 milioni (11%) sono quelli lasciati a disposizione. Ammontano poi a circa 1,2 milioni, poco più del 2% del totale, gli immobili concessi in uso gratuito a familiari o ad altri comproprietari.
Per quanto riguarda la distribuzione per aree territoriali, al Sud sono utilizzate come abitazione principale il 53,5% del totale delle abitazioni delle persone fisiche, al Nord e al Centro la quota è più elevata, si parla rispettivamente del 56,8% e del 58,5%


Il valore medio delle abitazioni
In base ai dati, nel 2016 un’abitazione in Italia vale in media 162.000 euro, in diminuzione dell’1,8% rispetto al 2015.

Identikit del proprietario di casa
Le donne proprietarie di abitazioni sono circa 800 mila in meno degli uomini, ma in aumento rispetto al 2014. Un dato interessenta rileva che il valore delle loro abitazioni è maggiore, nonostante il reddito imponibile sia nettamente inferiore a quello degli uomini.
Sono invece in crescita i proprietari di abitazioni senza figli a carico che rappresentano il 76,6% del totale. In base a quanto poi evidenziato, i proprietari di abitazioni con età inferiore ai 35 anni rappresentano il 6% della popolazione, quelli con età superiore ai 65 anni sono il 38% mentre quelli con età compresa tra i 35 e i 65 anni sono il 56%.

Identikit del locatore
Per quanto riguarda l’identikit del locatore, il report sottolinea che nel 2016 in Italia gli individui locatori di immobili sono 4,3 milioni in lieve diminuzione rispetto al 2014.
Il canone annuo medio è di circa 10,3 mila euro (da circa 9,7 mila euro del 2014). Il 42% dei locatori (circa 1,8 milioni) ha un’età compresa tra 51 e 70 anni; seguono i locatori con età compresa tra 31 e 50 anni e gli ultra-settantenni (entrambe le categorie sono al 26%), mentre quelli con meno di 30 anni sono il 3% del totale.

 

 

Galleria